La gestione della Malattia Renale Cronica

La gestione della progressione della Malattia Renale Cronica

NephroCare incoraggia l'uso di una strategia comune adottando le migliori pratiche mediche incluse nella Direttiva KDIGO per la valutazione e la gestione della progressione  della MRC. Ad esempio, NephroCare raccomanda regole generali per uno stile di vita che migliori la salute cardiovascolare, il controllo della pressione arteriosa, l'interruzione del sistema renina angiotensina-aldosterone (RAAS) ed un intervento medico come descritto di seguito.

Visite specialistiche

La comunità nefrologica raccomanda visite specialistiche per la cura del rene per le persone con MRC nelle seguenti circostanze:

  • IRA o brusco calo del VFG;
  • VFG pari a <30 ml/min/1,73 m2 (VFG categorie G4-G5);
  • valore significativo di albuminuria (ACR =300 mg / g [=30 mg / mmol] o AER =300 mg / 24 ore, approssimativamente equivalente a PCR =500 mg / g [=50 mg / mmol] o PER =500 mg / 24 ore);
  • progressione della Malattia Renale Cronica (MRC);
  • cilindri eritrocitari, RBC 420 per campo ad alta potenza sostenuta e non facilmente spiegabile;
  • MRC e ipertensione refrattaria al trattamento con 4 o più farmaci antipertensivi;
  • anomalie persistenti di potassio serico;
  • nefrolitiasi ricorrente o estesa;
  • malattie renali ereditarie.1