Le impostazioni dei cookie di questo sito sono impostate su "consenti tutti i cookie". Noi utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito. È possibile regolare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento, nelle preferenze del browser. Ulteriori informazioni

Malattia Cardiovascolare

La Malattia Cardiovascolare e la dialisi: cosa è nessario sapere per restare in salute

Come forse è già noto a molti, un gran numero di pazienti sottoposti a dialisi è affetto da varie malattie del sistema cardiovascolare.

La buona notizia è che la giusta cura e alcune misure di protezione possono contribuire attivamente a rallentare la progressione della malattia cardiovascolare e migliorare la prognosi di questa complicanza o ridurre a monte il rischio di svilupparla.

Il ruolo del sistema cardiovascolare

Il cuore, le vene, le arterie e i capillari sono conosciuti come il “sistema cardiovascolare”.

Il compito principale del sistema è essenziale per mantenere in vita e in buona salute: assicurare che il sangue si muova dal cuore ai polmoni e al resto dell’organismo per fornire ossigeno. Ma nelle persone affette da malattie cardiovascolari, l’organismo non è in grado di svolgere questi compiti in modo corretto.

La Malattia Cardiovascolare – un’analisi

Il termine "malattia cardiovascolare" è in realtà improprio perché non indica una sola malattia, ma piuttosto di una serie di patologie, tra cui ipertensione, arteriosclerosi, malattia coronarica e ictus. Alcune condizioni si verificano più frequentemente di altre.

Le malattie cardiovascolari possono impedire al cuore di una persona di smettere di pompare sangue in modo efficiente, impedire alle valvole di lavorare come dovrebbero, restringere o indurire le arterie. Alcune tossine o batteri possono anche svolgere un ruolo nel danneggiare alcune parti del cuore e dei vasi sanguigni.

Perchè i pazienti in dialisi sono a rischio

Avere una Malattia Renale Cronica mette il paziente a rischio elevato di sviluppare Malattie Cardiovascolari, sia per le cause della malattia renale sia per le sue complicanze (leggi di più a proposito della Comorbidità).

I motivi dell'aumento del rischio sono il diabete e la pressione alta, due tra le principali cause di Malattia Renale Cronica, che se non controllate possono danneggiare i vasi sanguigni.

In generale inoltre, il danneggiamento dei reni può causare ipertensione arteriosa, fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Altre complicanze più comuni della Malattia Renale Cronica che possono contribuire allo sviluppo di malattie cardiovascolari sono i livelli elevati di omocisteina, i livelli alti di calcio-fosfato e l'anemia.

Poiché queste condizioni vanno spesso di pari passo con la Malattia Renale, è particolarmente importante prendersi cura di sè, andare costantemente alle visite mediche e seguire il programma di trattamento messo a punto dal Medico di Medicina Generale, dal Nefrologo e dal Cardiologo.

Ipertensione

La pressione alta, o ipertensione, è spesso definita come il "killer silenzioso" perché molte persone hanno la pressione alta senza alcun sintomo.

Due numeri costituiscono una lettura della pressione sanguigna:

  1. la pressione sistolica, che rappresenta la pressione quando il cuore batte
  2. la pressione diastolica che rappresenta la pressione quando il cuore è in fase di rilasciamento.

Nelle persone con la pressione alta, il sangue viaggia attraverso i vasi sanguigni con una forza eccessiva. Nel corso del tempo, questo danneggia i vasi, mettendo una persona a rischio più elevato di un attacco di cuore o ictus. Il Medico di Medicina Generale, il Nefrologo e il Cardiologo controllano periodicamente la pressione del sangue per assicurarsi che rimanga all'interno di un intervallo di normalità, riducendo così il rischio di complicanze.

Arteriosclerosi, Malattia Coronarica e Ictus

L’arteriosclerosi è, in poche parole, l'indurimento delle arterie cioè i vasi sanguigni che portano il sangue dal cuore al resto dell’organismo. Depositi di grassi noti come placche e depositi minerali causano l’indurimento delle arterie diminuendo la quantità del sangue che fluisce al cuore. Quando al cuore manca un giusto flusso di sangue si posso avere sintomi come dolore toracico fino ad arrivare ad un vero e proprio attacco di cuore.

Anche l’indurimento delle arterie è tra le principali cause di malattia coronarica, termine che indica qualsiasi condizione in cui il blocco o il restringimento delle arterie sono le cause di una riduzione del flusso di sangue al cuore.

Quando il cervello non riceve abbastanza ossigeno o quando un vaso sanguigno scoppia, si ha un ictus che richiede cure mediche immediate.

Quali sono le cause della malattia cardiovascolare?

Come per molte patologie, le cause delle malattie cardiovascolari sono molteplici e possono variare da persona a persona. Alcuni fattori di rischio comuni sono cattiva alimentazione, obesità, fumo, stress e stile di vita sedentario, per cui la scelta di uno stile di vita sano è importante.

Le raccomandazioni generali che i medici possono fare per aiutare a ridurre sensibilmente il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari sono: seguire una dieta ben bilanciata povera di sodio, perdere peso, non fumare, fare più esercizio fisico e una migliore gestione dello stress.

Questi cambiamenti possono essere difficili in un primo momento, ma rappresentano il modo migliore per il sistema cardiovascolare, i reni, la salute e il benessere generale.

Trattamento per pazienti con Malattia Renale Cronica

Come accennato prima, il Nefrologo monitora e controlla regolarmente la presenza dei segni di malattia cardiovascolare. Questo monitoraggio include la misurazione della pressione sanguigna e il prelievo di un campione di sangue per verificare la presenza di anemia. Se questi sintomi sono presenti, il Nerefrologo attuerà un piano di trattamento personalizzato che può includere farmaci per abbassare la pressione alta o il colesterolo alto. Altri squilibri o carenze che mettono a rischio più elevato di malattie cardiovascolari, come l'elevato livello di calcio o il livello dei fosfati, verranno altresì valutati e trattati. Se si è diabetici, un aspetto essenziale per proteggere il sistema cardiovascolare e i reni è mantenere la glicemia sotto controllo.

Dato che i cibi che mangiamo ogni giorno possono avere un effetto diretto sulle malattie cardiovascolari, il Nefrologo suggerirà di consultare un Dietologo specializzato nella dieta dei pazienti affetti da malattia renale. Lavorando insieme con il dietologo, si potrà sviluppare un piano dietetico nutriente e appetitoso che aiuterà a sentirsi meglio e a tenersi in ottima salute.

Attenzione: seguire le raccomandazioni del Nefrologo e del Dietologo e aver cura di se stessi sono i punti fondamentali per vivere bene in dialisi, prevenire le malattie cardiovascolari e in generale migliorare la qualità complessiva della vita.

Forse può interessarti dare un'occhiata alla sezione "Paziente Attivo"

Dialisi e Malattia Cardiovascolare

Oltre ai cambiamenti di stile di vita, l'assunzione di farmaci e il piano di nutrizione, alcuni tipi di dialisi - come la dialisi ad alto flusso o l‘HighVolumeHDF® - insieme con la corretta gestione dei fluidi hanno dimostrato di limitare alcune delle complicanze associate alla malattia cardiovascolare.

Fresenius Medical Care si impegna consapevolmente per fornire a tutti i pazienti le opzioni di dialisi che aiutano a rallentare lo sviluppo e la progressione della malattia. Tieni conto di queste considerazioni per eventuali domande sulla tua situazione personale da fare al Nefrologo durante la prossima visita specialistica.